• Chiamaci: (+39) 079 233476
  • info@agapeconsulting.it

Non penso di aver bisogno di formazione

4 maggio 2009

sheep accountabilityBonarie provocazioni per chi è scettico

Un pastore stava pascolando il suo gregge di pecore, in un pascolo decisamente lontano e isolato quando all’improvviso vede avvicinarsi una BMW nuova fiammante che avanza lasciandosi dietro una nuvola di polvere.
Il guidatore, un giovane in un elegante abito di Versace, scarpe Gucci, occhiali Ray Ban e cravatta Yves Saint Laurent rallenta, si sporge dal finestrino dell’auto e dice al pastore: "Se ti dico esattamente quante pecore hai nel tuo gregge, me ne regali una?"
Il pastore guarda l’uomo, evidentemente uno yuppie, poi si volta verso il suo gregge e risponde con calma: "Certo, perché no?"  A questo punto lo yuppie posteggia l’auto, tira fuori il suo computer portatile della Dell e lo collega al suo cellulare della A T& T. Si collega a internet, naviga in una pagina della NASA, seleziona un sistema di navigazione satellitare GPS per avere un’esatta posizione di dove si trova e invia questi dati a un altro satellite NASA che scansiona l’area e ne fa una foto in risoluzione ultradefinita. Apre quindi un programma di foto digitale della Adobe Photoshop ed esporta l’immagine a un laboratorio di Amburgo in Germania che dopo pochi secondi gli spedisce un e-mail sul suo palmare Palm Pilot confermando che l’immagine è stata elaborata e i dati sono stati completamente memorizzati. Tramite una connessione ODBC accede a un database MS-SQL e su un foglio di lavoro Excel con centinaia di formule  complesse carica tutti i dati tramite e-mail con il suo Blackberry. Dopo pochi minuti riceve una risposta e alla fine stampa una relazione completa di 150 pagine, a colori, sulla sua nuovissima stampante HP LaserJet iper-tecnologica e miniaturizzata, e rivolgendosi al pastore esclama: "Tu possiedi esattamente 1586 pecore".
"Esatto. Bene, immagino che puoi prenderti la tua pecora a questo punto"
dice il pastore e guarda il giovane scegliere un animale che si appresta poi a mettere nel baule dell’auto.
Il pastore quindi aggiunge: "Hei, se indovino che mestiere fai, mi restituisci la pecora?".
Lo yuppie ci pensa su un attimo e dice: "Okay, perché no?"
"Sei un consulente" dice il pastore.
"Caspita, è vero – dice il giovane – come hai fatto a indovinare?"
"Beh non c’è molto da indovinare, mi pare piuttosto evidente – dice il pastore – sei comparso senza che nessuno ti cercasse, vuoi essere pagato per una risposta che io già conosco, a una domanda che nessuno ti ha fatto e non capisci un cazzo del mio lavoro. Ora restituiscimi il cane!"

Siamo d’accordo con te: non hai bisogno di un consulente per contare le pecore, e neanche per mille altre cose che sai già fare benissimo da solo!

Pensa, però, se quel pastore volesse triplicare il numero delle sue pecore per guadagnare molto di più…
Pensa, però, se quel pastore volesse far conoscere e apprezzare quel formaggio così buono che produce…
Pensa, però, se quel pastore, invece, non sia stanco di pascolare bestie e sogni di cambiare mestiere…
Pensa, però, se lo stesso pastore volesse sentirsi così sicuro e spavaldo tanto da avere il coraggio di poter dichiarare il suo amore alla bella fanciulla di cui è invaghito da tempo…
Pensa, però, se…

Se ti trovi a leggere questa pagina, forse sei diffidente, o magari scettico, o disilluso…o forse solo curioso!
Qualsiasi sia il motivo che ti ha spinto sin qui, crediamo nella tua intelligenza.
L’intelligenza non è pensare di poter sempre fare da solo.
L’intelligenza è trovare il modo ingegnoso e felice di eseguire qualsiasi cosa, per dirla col dizionario.
L’intelligenza è capire quando e in che modo l’aiuto del consulente e della formazione è prezioso per non sprecare tempo e fatica, per dirla con le nostre parole.
Se hai trovato spunti per riflettere, se hai iniziato a mettere in discussione qualche tua convinzione, o se, invece, ti sei sentito provocato dalle nostre considerazioni e vuoi confrontarti con noi, possiamo incontrarci.
Se invece sei ancora lì, arroccato nella tua idea, fiero del fatto che niente e nessuno potrà mai fartela cambiare, preferiamo ritirarci rispettosi in punta di piedi, non prima però di averti augurato: buona fortuna!